top of page

Il Cinema come Cura

Laboratori di Cinema e Psicologia

meditazioni allo specchio-5_edited.jpg

Meditazioni allo Specchio

Il cinema è il più grande specchio del mondo e ogni spettatore nel momento in cui guarda un film osserva se stesso, si interroga sui propri vissuti, amplia le proprie esperienze e può anche riuscire a vedere parti di sé che magari non avrebbe visto senza quella visione.

Possiamo tutti noi allenarci a guardare i film, indipendentemente dal genere, in maniera sempre più consapevole, facendola diventare una vera e propria esperienza meditativa.

Meditazioni allo Specchio-4.jpg

Scrivere il Film della propria Vita

Un laboratorio in cui si esplorano tutti i momenti più significativi dei nostri vissuti grazie all'utilizzo della meditazione e della scrittura autobiografica per poi arrivare a scrivere una sceneggiatura in cui il protagonista assoluto è il nostro mondo interiore. Questo metodo ci permette di rivedere la nostra vita con gli occhi della consapevolezza.

 

COS' È LA CINEMA TERAPIA

La cinema terapia è un metodo che utilizza la visione dei film come strumento di crescita e benessere, in quanto permette di entrare in profondità nel proprio mondo interiore e conoscere meglio sé stessi e le proprie emozioni grazie all'analisi e al rispecchiamento con il film proposto.

Secondo Musatti, famoso psicanalista, il cinema parla direttamente all'inconscio dello spettatore che risuona emotivamente di fronte alle immagini filmiche e questo per la particolare somiglianza che presentano con le fantasie inconsce. (C. Musatti, 1971)

Lo spettatore partecipa alla situazione cinematografica prettamente attraverso i meccanismi dell'identificazione e della proiezione. Riportando le parole di Musatti: "per effetto dell'identificazione, lo spettatore è di volta in volta tutti i singoli personaggi, mentre per effetto della proiezione i singoli personaggi sono sempre lo stesso spettatore".

Il cinema terapeuta, ha il compito di accompagnare lo spettatore in questo percorso, ascoltando il vissuto dei partecipante e le risonanze emotive evocate dal film e aiutando poi nel processo di elaborazione delle chiavi di lettura, per favorire la chiarezza e lo sviluppo dell' autoconoscenza e consapevolezza.

 

 

bottom of page